Restauro Alfa Romeo Berlina 1750 Additivi Blue

Restauro Alfa Romeo Berlina 1750: a che punto siamo

In molti ci avete chiesto a che punto eravamo con il restauro della mitica Berlina 1750. Vi ricordate? Qualche tempo fa vi avevamo mostrato le prime immagini del restauro appena iniziato. Ecco a che punto siamo arrivati…

Avevamo deciso di riportare la vettura a zero e lavorare solo con componenti d’epoca e, come vedrete, abbiamo tenuto fede alla promessa.

Ma prima di iniziare…

Avete perso la prima parte di questa nostra splendida avventura? Cliccate qui e date un’occhiata a com’è iniziato tutto:

Fatto? Bene, siamo felici di mostrarvi qui, direttamente con i componenti fotografati nella nostra officina, a che punto è il restauro di quest’auto che tanti emozioni ha suscitato in molti di voi che avete letto e commentato il nostro video.

Restauro Berlina 1750: ecco a che punto siamo

Anche in questo secondo video abbiamo documentato tutto ciò che abbiamo fatto per ricostruire il più fedelmente possibile la nostra Berlina prestando particolare attenzione al motore e riportando a nuovo ogni singolo componente sotto l’attenta supervisione del nostro Paolo Salce. Come potrete vedere cliccando sul video qui di seguito il lavoro si è concentrato sul ripristino dei seguenti componenti:

  • Dischi frenanti
  • Fondo dell’auto e scarico
  • Snodi e gomiti
  • Tiranteria
  • sottoscocca
  • Scarico
  • Sospensioni, parti frenanti, bracci oscillanti
  • Ripartitore e gruppo trasmissione

Grazie per i vostri messaggi: siete voi che ci avete emozionato!

Guardando il frontale della Berlina 1750 hai provato anche tu lo stesso brivido di emozioni che proviamo noi? Qui di seguito abbiamo selezionato 3 messaggi che ci hanno particolarmente colpito e per i quali vi ringraziamo di cuore. 

La passione e l’impegno con cui abbiamo deciso di iniziare questa piccola avventura è stata già ampiamente ripagata dalle vostre parole e dai vostri ricordi.

Sono ansioso non vedo l’ora del video io sto restaurando la mia y10 del 1990 ho da poco rifatto tutto l’impianto frenante e tra sudore, imprecazioni e tenacia sono arrivato al traguardo . poi ho arsura di imparare e spero di carpire qualche consiglio dal video .ottimo mega mi piace. (Fabio, da YouTube)

Grazie Fabio, mettiamo noi un mega mi piace al tuo commento!

Guardando questo filmato mi sono passati davanti agli occhi gli anni della mia gioventù, quando facevo il meccanico, ed ogni volta che mettevo mano su di una Alfa romeo Giulia, 1750 o 2000 berlina era una gioia immensa. Peccato che su alcune vennero montati carburatori Solex che secondo il mio parere non rendevano come i Weber o dell’Orto….. Grande macchina……. (Salvatore, sul blog) 

Grazie del tuo bellissimo commento Salvatore, hai fatto rivivere anche la gioventù in officina al nostro Paolo Salce che ti invia un saluto speciale. 

Mamma mia che pelle d’oca. Mitica VERA “Alfa Romeo Milano”, come era scritto allora sul marchio che tutte le Alfa avevano applicate sulla carrozzeria. Bellissima Alfa Romeo 1750, prodotta dal 1968 al 1977 negli stabilimenti storici del Portello, alle porte del comune di Arese. E il GRANDE Paolo Salce riuscirà nell’impresa di continuare a ricordare questa stupenda vettura, frutto di ciò che negli anni ’60 in Italia fu chiamato come “miracolo economico italiano” (Rosario, da YouTube) 

Grazie a Rosario, è il tuo commento che ci ha fatto venire la pelle d’oca a tutti!

0/5 (0 Reviews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su

Kit
Sanificazione

Abbiamo studiato un kit per rendere la tua auto più sicura