Manutenzione Cambio Automatico leggi la testimonianza dell'Ingegnere

Manutenzione del cambio automatico: la testimonianza dell’Ingegnere

Non è una impressione marketing. È veramente quello che ho percepito in questi 4.000 Km. Quindi, direi missione compiuta!

Sempre più amici da tutta Italia chiedono al nostro Paolo Salce come e dove effettuare una corretta manutenzione del cambio automatico con i prodotti Additivi Blue, Fluip Motor Oil e Kroon-oil descritti nei nostri tutorial. 

Per ringraziare l’estrema precisione e competenza nel monitoraggio dei risultati raggiunti dalla sua vettura dopo la somministrazione dei nostri additivi, abbiamo deciso di condividere con voi l’interessante testimonianza dell’Ingegner M. che ringraziamo qui pubblicamente.  

…la settimana scorsa ho effettuato la completa manutenzione del mio veicolo: Motore e cambio secondo la proposizione del programma Prime (lavaggio, additivi e olio…) e le posso già dire che abbiamo migliorato quello che già funzionava abbastanza bene.

Ma partiamo dall’inizio…

Dove potrei effettuare la manutenzione del cambio come quella che mostrate nei vostri Tutorial?

Il nostro amico ci chiedeva un consiglio su dove effettuare la corretta manutenzione della sua vettura Mercedes con cambio automatico. Le caratteristiche dell’Officina che il nostro amico cercava erano ovviamente:

  • Conoscenza delle procedure eseguite nei nostri video tutorial
  • Corretto utilizzo degli additivi da somministrare

Abbiamo pertanto consigliato il professionista del nostro Network più vicino e abbiamo chiesto al nostro gentile amico di fornirci un riscontro al termine intervento per avere un riscontro sull’Officina e verificare la percezione delle prestazioni raggiunte dalla vettura.

NOTA: Ti ricordiamo che se anche tu stessi cercando un professionista del nostro Network vicino a dove ti trovi, puoi consultare liberamente la nostra mappa delle Officine sempre aggiornata >

Ed ecco la preziosa testimonianza che l’Ingegner M. ci ha fornito relativa al suo V8 Biturbo Diesel Mercedes.

Ha già effettuato tagliandi sul cambio automatico?

Il cambio automatico aveva subito il tagliando secondo le raccomandazioni della casa e dunque ha avuto un “cambio” olio a circa 75.000 Km e adesso, a quota 166.500 Km, l’olio è veramente “sporco” e con molto deposito (niente limatura) sul fondo. Il filtro è quello originale del 2007.

Aggiungiamo altre due informazioni fornite dall’Ingegnere sul funzionamento del motore

  • Ha sempre utilizzato olio Bardhal C60.
  • Non ha mai presentato segni particolari di consumi anomali o altri sintomi.

Cosa ha riscontrato dopo l’intervento di manutenzione?

Ho notato subito che i consumi erano leggermente scesi.

Ma vediamo insieme, nel dettaglio, i risultati raggiunti forniti dall’Ingegnere:

Dai 9.7 l/100 Km agli attuali 9.2-9.4

E cosa ha riscontrato di diverso nelle performance del cambio? Leggiamo le parole dell’Ingegnere:

  • Passaggi molto più “liftati” e quasi impercettibili con un filo di gas
  • In modalità Drive non si sa mai quale marcia è inserita
  • Grande rapidità in scalata con una pressione moderata dell’acceleratore…

Direi che il cambio è ora un po’ più reattivo, più sveglio insomma. All’origine, per scalare bisognava spingere con decisione oppure andare al kick-down.

Si definirebbe soddisfatto dopo aver effettuato la nostra manutenzione del cambio?

Allo stato attuale delle cose posso solo dire di essere soddisfatto della manutenzione effettuata con grande maestria… Grazie per la raccomandazione e a presto con una nuova manutenzione!

Il gentile Ingegnere si è offerto anche di farci sapere, una volta terminate le sue vacanze, se i risultati individuati nella sua prima analisi fossero stati confermati e le informazioni che seguono sono tratta dalla mail appena ricevuta:

Dopo le vacanze si definirebbe ancora soddisfatto?

Come promesso in ritorno dalle ferie volevo condividere con Lei i risultati della manutenzione motore e cambio con i prodotti Blue secondo il vostro protocollo…

Condizioni di viaggio della vettura

  • KM PERCORSI dal giorno in officina: 3.850 
  • TEMPERATURA: da 27° a 49.5° con una settimana costante a 40 – 41.5° 
  • CLIMATIZZATORE: sempre acceso 
  • BAGAGLI: non al limite ma abbastanza carico

Consumo olio motore durante il viaggio

  • ANDATA: 1.700 Km: non misurabile 
  • RITORNO: 1450 Km: circa 200 ml

Questo motore con i lubrificanti Bardhal non ha mai consumato un cucchiaio d’olio nei suoi primi 165.500 Km! Il consumo di 200 ml secondo me é originato dalla volatilità dell’Additivo Blue dovuto (in parte anche alla grande quantità immessa) alla permanenza con le alte temperature. Forse nella prima tratta qualcosina è stata consumata, ma con l’asticella non è misurabile con esattezza. Diciamo che 200 ml di olio su 3.850 Km non sono una catastrofe, di sicuro é evaporato il veicolante dell’additivo; non penso che l’olio Kroon essendo una distillazione del Gruppo IV sia così volatile. Comunque per me è una novità! Sul capitolo dei consumi, poi, la cosa diventa molto interessante…

Qual è stato l’impatto della manutenzione del cambio automatico sui consumi?

Ho guadagnato costantemente un buon litro pieno ai 100 Km che tradotti in km/l sono 1.07 Km/l per la precisione. Che tradotto sul viaggio effettuato si traduce nel risparmio di: 14-16 litri di gasolio per un totale di 150 Km di autonomia. Sia per l’andata che per il ritorno. 

Manutenzione cambio automatico: missione compiuta
  • Con andature tipo 100 Km/h si gira intorno ai 8.6l/100 cosa mai vista prima con questa macchina, non sono mai riuscito a scendere sotto i 9.6l/100. 
  • Se invece restavo su 120-140 prima si girava a 10.7 – 11.2l/100 adesso con regolare cadenza siamo su 9.4 -9-6 l/100 

E ancora:

  • Girando con andature tipo 130-160 prima eravamo su 11.6-11.8 invece adesso siamo su 9.8-10.4 dipende dagli allunghi. 

RIASSUMENDO

L’economia con il trattamento è di 1L e rotte ai 100 (che corrisponde a 1.07 Km/l) vuol dire che su 4.000 Km si economizzano +/- 40 litri di carburante, espresso in un altro modo: con la stessa quantità di carburante l’autonomia cresce di 400 Km. 

E il funzionamento del cambio automatico?

Il funzionamento è molto regolare. Ho notato che durante questo percorso non ho mai avuto bisogno del kick-down. A ogni allungo o ripresa vivace il cambio restava in 7ma o al massimo scalava in 6. Non ho mai avuto l’impressione che sia andato più giù della 6. Quindi questo modo di funzionare è molto buono anche nell’ottica comfort di marcia e consumi. Poi non dimentichiamo che questo motore ha qualcosa come 750 nm di coppia… quindi c’è quanto basta per accelerare senza chiedere il kick-down. 

E infine: che ci dice del motore?

Quello che ho notato di più con questa manutenzione è il modo di funzionare del motore… fino ad adesso non mai avuto da ridire sul suo funzionamento; sempre regolare, senza singhiozzi, partenze perfette, niente da segnalare sia a -20° che a 45° Ma adesso il suo funzionamento è molto più “vellutato”…quando sono in città o in zone collinari mi ricorda il V12 BMW quello della 750i prima serie.

Consiglierebbe questa manutenzione del cambio automatico?

L’attore principale di questo test è il V8 Bi-turbo Diesel Mercedes da 350Cv e passa con 750Nm di coppia, appartiene alla famiglia dei Diesel Veloci e fu installato sulla classe ML450 o S450, visto che fu l’unico ad avere un rapporto fra cilindrata x alesaggio “quadrato”; tutta la produzione attuale di questo genere di motori odierni è del tipo “a corsa lunga” quindi molto più pacifici e calmi rispetto al mio che gira come un benzina quindi predilige molto di più gli alti regimi e le accelerazioni istantanee che gli altri. 

Di sicuro se il suo trattamento sarà fatto su un recente Audi Q7 che é un V6 a corsa lunga o il V8 di Porsche o Range Rover sono sicuro che i benefici saranno ancora superiori.

Manutenzione effettuata presso Officina specializzata Autochiò (Leini).

4.5/5 (2 Reviews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su